fbpx

Dimmi chi frequenti e ti dirò chi sei. Scegliere le persone giuste può avere un impatto enorme sulla qualità della tua vita e sul tuo potenziale. Dall’umore quotidiano al successo sul lavoro, circondarti di personalità positive ti aiuterà a vivere meglio.

Il modo più efficace per affinare una tua competenza o abilità (per esempio il tuo rovescio a tennis) è cimentarti con qualcuno che sia più bravo di te in quell’ambito. Certo, questo significa che dovrai impegnarti di più, metterti in gioco e sfidare i tuoi limiti. Sarà faticoso, sì, ma i progressi non tarderanno ad arrivare e alla fine i risultati saranno ancora più grandi.

Lo stesso principio può essere applicato alla tua crescita personale. Frequentare persone ottimiste, attive, entusiaste, curiose e in grado di ispirarti, stimolerà quella voglia di pretendere di più da te stesso.

L’influenza sociale

Studi dimostrano che le persone che frequenti ogni giorno esercitano un’influenza – consciamente o inconsciamente – sui tuoi comportamenti, pensieri, decisioni e azioni. Si chiama influenza sociale ed è il processo mediante il quale le persone adattano le proprie opinioni, riconsiderano le proprie convinzioni o cambiano il proprio comportamento a seguito delle interazioni con gli altri.

In una società fortemente interconnessa come la nostra, è inevitabile che l’influenza sociale abbia una risonanza ancora maggiore. Proprio su questo meccanismo si fondano numerose strategie di comunicazione (dalla pubblicità alla politica) per diffondere idee, valori e paure.

Le ragioni per cui l’influenza sociale esercita un forte potere su di noi sono diverse. Come esseri umani, siamo programmati per sentire il bisogno di essere accettati in un gruppo. Ne va della nostra salvaguardia, poiché in gruppo aumentano le nostre chance di sopravvivere.

Dunque, assorbi le qualità – sia positive sia negative – di chi ti circonda, perché il tuo cervello ti dice che è più sicuro adattarti. Così, se ti trovi in un contesto negativo, con persone rassegnate, la tua mente non farà alcuno sforzo per migliorare la tua condizione.

Anzi, è addirittura possibile che si “auto-saboti” in modo da conformarsi con la maggioranza. In una serie di studi, lo psicologo Solomon Asch ha dimostrato come le persone siano disposte a dare consapevolmente una risposta sbagliata in un test per adattarsi al resto del gruppo.

Perché dobbiamo circondarci di persone positive ed edificanti

Sin dall’infanzia, il contesto sociale in cui vivi e cresci esercita un ruolo attivo sul tuo sviluppo. Ogni persona, così come ogni esperienza, lascia un’impronta sul tuo Io. Infatti possiamo tranquillamente affermare che chi sei oggi è in larga parte il risultato della serie di esperienze sociali che hai avuto nel corso della tua vita.

Ad esempio, è dimostrato come i genitori svolgano un ruolo chiave nella formazione dell’autostima dei figli. Gli psicologi Elena Tironi e Simone Algisi sottolineano come un bambino impari a riconoscersi prima di tutto tramite gli sguardi dei genitori e delle persone che se ne prendono cura. Attraverso i segnali (affettuosi o di disapprovazione) che riceve nel suo ambiente, inizia a modellare la sua identità e il concetto di sé.

Ma non solo. L’influenza sociale condiziona anche lo sviluppo delle tue capacità e ambizioni, sia personali che professionali. Si tratta del così detto effetto Pigmalione, ovvero di una forma di suggestione psicologica che ti spinge a conformarti all’immagine che gli altri hanno di te, a prescindere che sia positiva o negativa.

Lo dimostra uno studio condotto dallo psicologo Robert Rosenthal (il primo a parlare d’effetto Pigmalione), che sottopose i bambini di una scuola elementare a un test d’intelligenza. Dopo il test, Rosenthal selezionò dei bambini a caso e chiese agli insegnanti di convincerli di avere un’intelligenza sopra la media. L’anno successivo, il rendimento scolastico dei bambini selezionati risultava effettivamente molto migliorato, poiché influenzati positivamente.

Lo stesso principio vale anche per gli adulti. Sul lavoro, nelle amicizie e in famiglia, circondarti di persone che ti valorizzano ti aiuterà ad avere più fiducia in te stesso e ad aumentare la tua autostima.

Molto importante, scegliere le persone giuste è anche una fonte continua di stimoli. Frequentare personalità positive, ottimiste e proattive ti spingerà, per simulazione, ad assimilare tu stesso quelle caratteristiche e a essere quindi più intraprendente e propenso alla crescita personale.

È l’effetto dell’influenza sociale di cui ti ho parlato prima. Per conformarsi al gruppo, la tua mente ti spingerà istintivamente a porti degli obiettivi più alti e ti metterà nella condizione di avere più successo nel raggiungerli. Per questo, non dimenticare mai l’importanza di frequentare le persone giuste e di circondarti di caratteri che possano valorizzarti e ispirarti.

Valuta attentamente chi incontri e instaura dei legami duraturi solo con quegli individui che possono arricchire la tua esperienza e aumentare il tuo potenziale. Al contrario, distanziati dalle persone che ti buttano giù e “impigriscono” le tue capacità cognitive e la tua voglia di crescere. Anche a costo di dover ridurre le tue frequentazioni. Meglio poche, ma giuste.

Lascia un commento

Ricorda che le informazioni contenute in questo sito web e nel manuale hanno esclusivamente scopo formativo e non costituiscono alcun trattamento medico o psicologico. Se pensi di soffrire di problemi di natura mentale o fisica, ti consiglio di rivolgerti a uno specialista. Tutti i Contenuti che siano marchi, loghi o altri segni distintivi sono marchi registrati dalla Società Davide Caforio -P.I. 01740190093, o da terzi che ad esse hanno concesso i relativi diritti.