fbpx

Oggi si sente parlare sempre di più dei benefici del coaching e di come questo metodo abbia cambiato la vita di molte persone. Dunque è perfettamente normale che aumenti la curiosità riguardo a cosa serve il coaching.

Personalmente, trovo che questo maggiore focus sulla crescita e lo sviluppo personali sia un segnale molto positivo. Significa che le persone iniziano a fare domande e a interessarsi sui possibili percorsi volti al miglioramento della loro vita. E questo io lo chiamo un primo importantissimo passo!

“La distanza tra i tuoi sogni e la realtà si chiama azione.”

Se anche tu non sei particolarmente familiare con il significato di coaching, o se vuoi scoprire come il coaching possa aiutarti, hai cliccato sull’articolo giusto. Oggi infatti voglio concentrarmi proprio su questo.

A cosa serve il coaching e perché è importante?

Precedentemente ho già spiegato cos’è il coaching e quali tipologie di coach esistono. In particolare, mi sono soffermato sulla differenza tra il coaching e l’insegnamento (o mentoring), spiegando che il coaching non insegna alle persone, ma le aiuta a imparare come sbloccare e usare il proprio potenziale, in modo da poter raggiungere specifici obiettivi di cambiamento attraverso l’azione.

Ecco a cosa serve il coaching! Fornire quegli strumenti mentali e comportamentali necessari ad attivare le tue potenzialità e innescare un cambiamento positivo. In questa direzione, infatti, l’International Coach Federation (ICF) afferma che il coaching consiste nel “collaborare con i clienti in un processo stimolante e creativo che li ispiri a massimizzare il loro potenziale personale e professionale”.

In altre parole, il supporto di un coach:

  • Ti aiuta a migliorare il tuo lavoro e la tua vita personale.
  • Fornisce strumenti e tecniche per superare gli ostacoli.
  • Fornisce un feedback imparziale sulle tue prestazioni.
  • Ti dà motivazione quando ne hai più bisogno.

I principali benefici del coaching

Un recente studio condotto da IECL rivela che il coaching produce una serie di benefici concreti nella vita di un individuo. Tra questi, i più rilevanti riscontrati dai ricercatori sono:

Miglioramento dell’autoefficacia.

“La prima e più importante persona in cui devi credere sei tu stesso.” Toni Sorenson

L’autoefficacia è la convinzione di essere in grado di compiere determinate azioni. Il ché è fondamentale nella crescita personale, poiché da quelle azioni dipende la possibilità di raggiungere determinati obiettivi e apportare dei cambiamenti migliorativi nella tua vita. Uno dei compiti del coach è proprio quello di aiutare il coachee a sviluppare, mantenere e rafforzare l’autoefficacia, e quindi la percezione che hai di te stesso riguardo alle tue capacità di fare.

Acquisire maggiore consapevolezza di sé.

Un altro importante vantaggio del coaching consiste nello sviluppo della tua capacità di mettere a fuoco e guardare apertamente i tuoi punti di forza e le tue sfide personali. Ossia, acquisire maggiore autoconsapevolezza.

Si tratta di una presa di coscienza sia delle tue abilità sia dei tuoi ostacoli. Questo perché in un percorso di sviluppo personale, è indispensabile conoscere le competenze che possiedi già, così da poterle valorizzare e utilizzare a tuo favore, ma anche le tue difficoltà e limiti, in modo da poterci lavorare.

Fissare i tuoi obiettivi e stabilire come agire per raggiungerli.

Come coach lavoro ogni giorno per aiutare i miei clienti a definire in modo realistico obiettivi specifici personali e di carriera. Attraverso il mio supporto, il coachee può infatti fissare questi obiettivi in modo tale da avere la possibilità di lavorare attivamente verso il loro raggiungimento.

Per avvenire, il cambiamento deve essere finalizzato a degli obiettivi chiari e realistici, e soprattutto deve essere supportato da un piano d’azione. Questo aumenta la probabilità che gli obiettivi siano raggiunti.

Rafforzare le relazioni con gli altri.

I benefici del coaching non riguardano solo la singola persona, ma anche le sue relazioni sociali. Che si tratti di coaching di gruppo (per esempio in un contesto aziendale) o individuale, lavorare sul rapporto con gli altri è parte di questo approccio. In fondo, nella vita così come nel business, le relazioni sono tra i fattori che definiscono il tuo progresso (o successo) e la tua felicità.

Ecco che dunque, tra le responsabilità di noi coach rientra anche quella di aprire dei canali per migliorare la comunicazione e l’interazione con gli altri. In questo modo, il coaching permette al coachee di aumentare la propria capacità di esprimersi e di comunicare le proprie idee e opinioni, ma anche di sviluppare una maggiore fiducia e collaborazione nei confronti delle persone vicine.

Vuoi iniziare ora il tuo percorso guidato di crescita personale? Prenota la tua sessione di coaching!

Lascia un commento

Ricorda che le informazioni contenute in questo sito web e nel manuale hanno esclusivamente scopo formativo e non costituiscono alcun trattamento medico o psicologico. Se pensi di soffrire di problemi di natura mentale o fisica, ti consiglio di rivolgerti a uno specialista. Tutti i Contenuti che siano marchi, loghi o altri segni distintivi sono marchi registrati dalla Società Davide Caforio -P.I. 01740190093, o da terzi che ad esse hanno concesso i relativi diritti.